facebooktwitteryoutube
Piattaforma San Frediano

La piattaforma San Frediano offre uno dei punti più suggestivi dell’anello fortificato di Lucca. Si trova infatti fra il baluardo Santa Croce e porta Santa Maria, nella zona dove gli spalti sono stati conservati integralmente nel loro aspetto originale con i fossati e due delle antiche lunette esterne. Un panorama ampio e verde che spazia verso le colline e montagne a nord di Lucca e che è reso unico dagli scorci e vedute, sul giardino e loggiati barocchi di palazzo Pfanner, sulla basilica di San Frediano con il suo possente campanile merlato e sul grande complesso del Real Collegio verso i quali scende la doppia rampa alberata di accesso.

Diversamente dai baluardi la piattaforma non ha punta ma si articola su una pianta rettangolare con gli spigoli stondati. Le quattro piazze d’armi sono state interrate e non sono più riconoscibili. La struttura fu realizzata in diverse fasi successive addossandola a un lungo tratto della cinta muraria duecentesca riutilizzata. Fra 1555 e 1557 fu costruito un primo bastione rettangolare su probabile progetto di Baldassarre Lanci; Alessandro Resta ampliò la struttura aggiungendovi gli orecchioni fra 1570 e 1571. Infine Vincenzo Civitali nel 1589 aggiunse le gallerie di entrata alle piazze d’armi inferiori di cui solo quella occidentale sopravvive parzialmente. La sortita laterale è stata riaperta solo nel Novecento costituisce uno degli accessi pedonali più transitati della città per la vicinanza al grande parcheggio di via delle Tagliate.

×