facebooktwitteryoutube

Porta Sant’Anna

La porta Vittorio Emanuele II, detta comunemente porta Sant’Anna, fu realizzata nel 1910 e inaugurata nel 1911. Progettata fino dal 1904 dall’architetto Francesco Bandettini, fu bersaglio di numerose polemiche centrate da prima sull’opportunità di realizzare una nuova apertura a poche centinaia di metri da porta San Donato nuova e poi suo aspetto estetico.

La struttura è articolata su quattro fornici due dei quali laterali più piccoli sono pedonali. Le linee della sua architettura molto semplici con le facciate rivestite in bugnato di arenaria e interni in mattoni con volte sostenute da pilastri. La porta non ha corpi sopraelevati rispetto alla linea della passeggiata delle mura.

La porta si colloca fra i principali interventi urbanistici dell’inizio del Novecento a Lucca e fu pensata per collegare direttamente il centro all’asse stradale ovest dove si è sviluppato il quartiere di Sant’Anna servito dalla tramvia Lucca-Maggiano oggi non più esistente.

×